Bonus Mobili: segui questa guida e scopriamo insieme le nuove agevolazioni

 

Che cos’è il bonus mobili 2019? Quali sono le detrazioni per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici? Chi può usufruirne?

Se stai leggendo questo articolo è forse perché hai intenzione di acquistare un nuovo mobile per il salotto, arredare la tua nuova casa o rinnovare tutta la mobilia della cucina.

Ecco una buona notizia: il bonus mobili verrà prorogato dalla Legge di Bilancio per tutto il 2019 usufruendo dello sconto fiscale del 50% su interventi di ristrutturazione che sono iniziati nel 2018 o partiranno nel 2019.

Ma facciamo un po’ più di chiarezza in ambito normativo.

 

Che cos’è il bonus mobili?

Il bonus mobili è stato introdotto nel 2013 e prorogato con l’ultima Legge di Stabilità al 31 dicembre 2019. Si tratta di un’agevolazione che spetta a coloro che hanno effettuato interventi di ristrutturazione edile prima dell’acquisto dei mobili e grandi elettrodomestici. I contribuenti potranno richiedere la detrazione Irpef al 50% delle spese per acquistare arredi, mobili e grandi elettrodomestici fino a un massimo di 10mila euro destinati ad arredare un immobile in fase di ristrutturazione.

Non si può utilizzare il bonus mobili per arredare l’azienda, l’ufficio o se in un’abitazione sono stati effettuati interventi di riqualificazione energetica. Vale solo per la ristrutturazione degli immobili.

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2019, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2018.

 

A quali mobili spetta la detrazione?

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la detrazione riguarda le spese sostenute fino al 31 dicembre 2019 per l’acquisto di:

  • Mobili nuovi che costituiscono un “necessario completamento dell’arredo” dell’immobile ristrutturato. Letti, armadi, materassi, comodini, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, poltrone, credenze e apparecchi di illuminazione. Non sono detraibili porte, pavimentazioni, tende, tendaggi o altri complementi di arredo.
  • Grandi elettrodomestici nuovi con etichetta energetica di classe A+ o superiore (per i forni A o superiore). L’acquisto senza etichetta energetica è agevolabile solo se per essi non è ancora previsto l’obbligo.

Rientrano in questa categoria: frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Anche le spese di trasporto e montaggio di mobili e grandi elettrodomestici acquistati possono beneficiare della detrazione a patto che esse siano state sostenute attraverso bonifico, carte di credito o di debito poiché le spese devono essere tracciabili.

 

Come funziona il bonus mobili ed elettrodomestici?

Mettiamo il caso che tu abbia già ristrutturato casa e i lavori siano iniziati prima di comprare mobili ed elettrodomestici, avrai tempo fino al 31 dicembre 2019 per acquistarli e richiedere una detrazione Irpef del 50%.

Se per la ristrutturazione di un appartamento hai speso 10mila euro tra arredi e grandi elettrodomestici, potrai scontare 5mila euro dalle tasse. Lo sconto verrà ripartito in 10 anni per cui ogni anno avrai diritto, per ogni unità immobiliare ristrutturata, a detrarre un massimo di 500 euro dall’Irpef.

Hai capito bene! Puoi beneficiare del bonus per ogni edificio ristrutturato!

Ad esempio, se spendi 15mila euro per acquistare gli arredi per il tuo appartamento appena ristrutturato, ed altri 15mila euro per acquistare gli arredi per la casa al mare in ristrutturazione, avrai diritto al bonus mobili fino ad un massimo di 10mila euro per ogni intervento, agevolabili al 50%.

Beneficerai così di 5mila euro di bonus mobili per l’appartamento, più altri 5mila euro per la casa al mare, entrambi da ripartire in 10 rate annuali da 500 euro. Non male, eh!

 

Quali sono le condizioni?

Per avere diritto al Bonus Mobili tieni a mente che:

  • Le spese sostenute in passato per la ristrutturazione edilizia su cui si è beneficato della Detrazione 50% devono essere state fatte nel periodo compreso tra 1° gennaio 2016 e 31 dicembre 2017.

 

Gli interventi che rientrano nella classificazione “ristrutturazione edilizia” e danno l’opportunità di ottenere il bonus sono:

  • Manutenzione ordinaria e straordinaria,
  • Restauro conservativo
  • Ricostruzione edilizia
  • Abbattimento barriere architettoniche

Le detrazioni non valgono in caso di interventi finalizzati al risparmio energetico, nuove costruzione, ampliamenti, demolizione e successiva ricostruzione.

 

Che documenti devo conservare?

Non dimenticare di conservare i documenti da esibire all’Agenzia delle entrate in caso di controlli:

  • Fatture di acquisto di mobili ed elettrodomestici che riportano il codice fiscale dell’acquirente oltre che la natura, la qualità e la quantità dei beni acquisitati.

Se lo scontrino o la fattura non riportano i dati del compratore, si può comunque usufruire del bonus se i dati della transazione (negoziante, importo, giorno di acquisto, ora) riconducono al titolare del bancomat.

 

  • Ricevuta di pagamento (ricevuta di bonifico, avvenuta transazione per pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente)

 

  • Documenti sulla classe energetica dell’elettrodomestico acquistato, se previsto l’obbligo dell’etichetta. In caso contrario varrà una dichiarazione attestante che per il prodotto acquistato non è ancora previsto l’obbligo.

 

  • Abilitazioni amministrative o comunicazioni richieste dalla legislazione edilizia oppure la comunicazione preventiva all’Azienda sanitaria locale (se obbligatoria) per dimostrare la data di inizio lavori.

 

Cosa stai aspettando? Approfitta delle agevolazioni e arreda la tua casa, Savina Mobili saprà consigliarti al meglio ed offrirti imbattibili offerte per dare un tocco innovativo ai tuoi interni!

Ampia scelta di cucine, salotti, camerette e complementi di arredo adatti ad ogni gusto ed esigenza ti aspettano nello showroom in via Milano, 103 a Paterno di Avezzano. Vieni a dare un’occhiata!

Vuoi Maggiori Informazioni sul Bonus Mobili? CONTATTACI